Made in Italy il robot taglia-bolletta

Analizza consumi e sprechi facendo risparmiare fino a 30%

Redazione ANSA

PESCARA - Un robot tutto 'made in italy' capace di compiere una diagnosi energetica delle famiglie e di indicare la cura 'dimagrante' da seguire per ridurre le bollette fino al 30%: si chiama 'Biro' ed è dotato di tecnologie innovative in grado di far risparmiare sui consumi, rappresentando un vero e proprio 'consulente' energetico. Pronti i prototipi, il lancio ufficiale è previsto nei prossimi mesi. Già tante le richieste da parte di famiglie e grandi gruppi aziendali.
    A idearlo sono stati l'esperto in Analisi delle reti Marco Santarelli, direttore scientifico dell'Istituto internazionale ReS On Network - Studies On Networks and Critical Infrastructure di Londra, e il suo team. Alto 35 centimetri, Biro è dotato di pannelli fotovoltaici, scheda con microprocessori, sensori a raggi infrarossi. Grazie alla sua tecnologia innovativa è in grado di 'colloquiare' con l'esterno e di studiare il volume dei dati della casa, restituendo una mappa energetica completa dell'abitazione.
    "Più di cinque anni fa, dopo studi su energia e reti - racconta Santarelli - abbiamo iniziato a indagare sui consumi, concentrandoci in particolare su due tipi di problemi: il concetto di consumo, tentando di creare uno strumento utile per rilevarlo in maniera costante, e l'idea di trasmettere energia senza fili, rendendola gratuita per tutti, in una logica di baratto. Il primo obiettivo è stato pienamente raggiunto, mentre sul secondo stiamo ancora lavorando".
    Se nel 2011, quando l'idea si è concretizzata, Biro era una semplice 'chiavetta' usb in grado di incrociare i dati relativi ai consumi e di analizzare in modo dettagliato le abitudini energetiche, è nel 2013 che si pensa per la prima volta a un robot: "Dopo un'analisi dello stato dell'arte e della letteratura esistente - dice Santarelli - abbiamo capito che il concetto finale viene compreso di più se passa attraverso mezzi semplici. In questo modo, il controllo dei consumi diventa quasi un gioco di famiglia, con uno strumento in apparenza lontanissimo dall'idea di energia".
    Il robot è in grado di studiare tutte le cattive abitudini energetiche, consentendo così di risparmiare fino al 30% sulle bollette: "Una famiglia media di quattro persone - spiega l'esperto - spende in media 120 euro a bimestre, solo di consumo effettivo, cioè senza considerare i costi fissi; grazie a Biro si può arrivare a 90 euro circa". Dopo anni di studi e sperimentazioni, Biro è pronto per il lancio ufficiale e la distribuzione dei primi prototipi, definitivi dalla fine del 2015, partirà nei prossimi mesi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in