Pasta, in Abruzzo al via nuovo impianto

Rustichella investe nella sua terra. Bene export in 70 paesi

(ANSA) - PESCARA, 22 LUG - Un nuovo stabilimento dedicato alla pasta all'uovo e ai formati speciali voluto nella propria terra.
    La scelta è del pastificio artigianale Rustichella d'Abruzzo, azienda che cresce in fatturato con 11 milioni di euro (+3%), nell'export in 70 Paesi, e nella rete produttiva. "Entro l'autunno - ha annunciato il presidente Gianluigi Peduzzi - apriremo un nuovo stabilimento a Pianella (Pescara) che sarà dedicato alla pasta all'uovo e ai formati speciali per una produzione che si attesterà a 15 mila quintali l'anno. Lo sviluppo, che rientra in un progetto di Industria 4.0., prevede una tracciabilità completa dai silos di stoccaggio al pacchetto finale, e il consolidamento dei rapporti con la filiera agricola". Ad oggi, con 55 addetti nella sede di Moscufo (Pescara) e volumi produttivi di 33 mila tonnellate l'anno, sono una ventina, ha precisato il ceo Giancarlo D'Annibale, gli agricoltori conferitori del grano 100% Abruzzo 'fidelizzati' tramite contratti di filiera che premiano forniture ad alta qualità.L'azienda, fondata a Penne nel 1924, si è mantenuta a conduzione familiare pur essendo un alfiere dell'innovazione. La robotica è presente da tempo nelle linee produttive ed è stata brevettata la pasta, molto richiesta nei mercati orientali, "90 Rapida" che si cuoce in un minuto e mezzo. "Si tratta di una magia della fisica - ha detto D'Annibale - che al contrario dei bucatini fa richiudere uno spaghetto fessurato che ritorna ad essere uno spaghetto pieno ma a cottura rapida, utile anche nei room service di hotel e nei chioschi". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere