Presidio lavoratori senza stipendio

Protesta una trentina dipendenti istituto 'Aquila' di Ortona

(ANSA) - CHIETI, 2 NOV - Giornata di sciopero e presidio di protesta durato un paio d'ore, organizzato dalla Filcams Cgil davanti alla Prefettura di Chieti, da parte di una trentina di lavoratori dell'istituto di vigilanza Aquila srl di Ortona (Chieti), società che ha circa 400 dipendenti e che opera in tutto il territorio abruzzese e non solo con appalti presso Asl, Regione e Tribunali. Motivo della protesta è che attualmente molti lavoratori devono ricevere tre stipendi arretrati ovvero: luglio, agosto e settembre, oltre a ottobre appena terminato. Il sindacato denuncia un atteggiamento discriminatorio nel pagamento dei lavoratori. "Questi lavoratori devono ancora percepire lo stipendio di luglio, alcuni agosto e quindi sono indietro di parecchi stipendi, è una società che ha parecchi appalti pubblici di questa regione - dice Lucio Cipollini, coordinatore regionale Abruzzo-Molise della Filcams Cgil.
    Purtroppo uno degli aspetti peggiori è che c'è un atteggiamento discriminatorio da parte dell'azienda, distingue in base agli appalti".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere