Restauro S.Pietro in Cryptis a Ofena

Terminati lavori sugli affreschi e elementi lapidei portale

(ANSA) - L'AQUILA, 23 OTT - Illuminati da nuovi colori e recuperati nella loro integrità al termine dei lavori di restauro, gli affreschi interni e gli elementi lapidei del portale scolpito tornano ad impreziosire la piccola chiesa di San Pietro in Cryptis ad Ofena (L'Aquila). La chiesa è tra i beni dati in consegna alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per L'Aquila e cratere e tutti gli interventi sono stati realizzati grazie ai fondi che la stessa Soprintendenza aveva richiesto nelle programmazioni annuali Mibact. Il restauro è stato fatto dalla restauratrice Debora Fagiani lavori (ditta "DF14 Restauro Beni Culturali") e ha riguardato prima il consolidamento, la pulitura ed il recupero estetico degli affreschi interni risalenti al XV secolo, conservati nell'abside principale e in una edicoletta gotica posta sulla parete destra dell'edificio; inoltre è stato effettuato un importante intervento di recupero e consolidamento delle parti in pietra del portale decorato, danneggiate da un grave fenomeno di erosione.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA