Cristicchi, Tsa cuore culturale L'Aquila

Direttore artistico, riconsegna tra 2 anni, sarà centro comunità

(ANSA) - PESCARA, 19 OTT - "Io sento, da romano che giunge all'Aquila da fuori, che c'è una grande vivacità culturale, c'è una sete di bellezza e di arte. Il teatro - speriamo che ci venga riconsegnato tra un paio d'anni, si spera - deve tornare a essere il luogo di incontro della comunità, deve ritornare a ricreare anche quel tessuto di persone che si ritrovano, che si interrogano su determinati argomenti. Il teatro è il cuore culturale dell'Aquila". Lo ha detto il direttore del Teatro Stabile d'Abruzzo, Simone Cristicchi, a Pescara per ricevere il Premio Aligi all'interno della kermesse culturale D'Annunziana.
    In una intervista al Tg3 Abruzzo il cantautore, attore e scrittore ha spiegato che "il 28 novembre, proprio al Ridotto del Teatro Comunale dell'Aquila, ci sarà il debutto del mio nuovo spettacolo che si intitola 'Happy Next - Alla ricerca della felicità'. Si vuole interrogare su questa parola che è di uso comune però è sempre inafferrabile, e nello stesso tempo con l'utilizzo di alcuni espedienti si può riuscire a trovarla".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere