Diagnostica nei beni culturali al Munda

L'Aquila, tra appuntamenti 'Notte dei ricercatori' 27 settembre

(ANSA) - L'AQUILA, 20 SET - Conoscere le opere d'arte con l'aiuto dei funzionari restauratori del Polo Museale e la collaborazione del Centro di Microscopie dell'Università dell'Aquila: sarà possibile il 27 settembre all'Aquila, nell'ambito della 'Notte dei ricercatori', al Museo nazionale d'Abruzzo (Munda). Grazie alla strumentazione portatile a luce UV e al microscopio digitale si potrà visionare la superficie dei manufatti esposti nel Museo, ottenendo informazioni su degrado e tecnica esecutiva delle opere altrimenti non visibili a occhio nudo. Con lo stereomicroscopio, il microscopio ottico a fluorescenza e il microscopio elettronico a scansione Zeiss GeminiSEM 500, in collegamento remoto con i laboratori del Centro di Microscopie, saranno osservati piccoli frammenti e sezioni stratigrafiche di opere per riconoscerne la natura con più alta risoluzione. Prenotazione obbligatoria, con limite di 25 partecipanti per gruppo, a streetscience2019@strutture.univaq.it .
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere