Fratellini in mare, conferma annegamento

Tragedia di Ferragosto, eseguita ispezione cadaverica

(ANSA) - PESCARA, 16 AGO - Sono morti per annegamento i due fratellini cinesi di 11 e 14 anni deceduti ieri in mare, mentre trascorrevano il Ferragosto con la famiglia ad Ortona (Chieti).
    È quanto emerso dall'ispezione cadaverica che, disposta dalla Procura, è stata eseguita dal medico legale Pietro Falco. Dato che il quadro, dal punto di vista medico legale, è estremamente chiaro, non dovrebbe essere necessaria l'autopsia ed è possibile che già nelle prossime ore le salme vengano restituite alla famiglia. I due fratelli - di origini cinesi, ma nati in Italia e residenti a Montesilvano (Pescara) - ieri sono stati visti in difficoltà in acqua, mentre facevano il bagno. Secondo la ricostruzione, il mare agitato li ha scagliati contro una scogliera frangiflutti. Il padre ha provato a nuotare e a raggiungerli, ma, a sua volta in difficoltà, è stato tratto in salvo e portato a riva. Si è subito attivata la macchina dei soccorsi: alle ricerche hanno preso parte Carabinieri, Capitaneria di Porto, Vigili del Fuoco.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere