M5S, cosa ancora? A Pescara è emergenza

"Questore continua a negare. Chiediamo progetto 'Strade sicure'"

(ANSA) - PESCARA, 9 LUG - "Non riusciamo a capire come mai, di fronte a una situazione così drammatica con accoltellamenti e persone ferite da arma da fuoco, fatti di cronaca con cadenza quasi quotidiana, ci chiediamo cos'altro debba accadere a Pescara per stabilire uno stato di emergenza; problemi di ordine pubblico ci sono sia in periferia sia nel centro. Un'emergenza che però il questore continua a negare". Così la consigliera comunale del M5s Erika Alessandrini nel corso di una conferenza stampa convocata, nel quartiere Rancitelli, per illustrare un ordine del giorno da presentare domani in Consiglio comunale. Si chiederà al sindaco di attivarsi per inserire Pescara nelle città del progetto nazionale "Strade Sicure". Tra gli obiettivi istituire un "ufficio speciale per le periferie" alle dipendenze del sindaco, con compiti di analisi dei fenomeni di carattere demografico, sociale, urbanistico, ambientale, al quale attribuire lo studio e il coordinamento della pianificazione e programmazione degli interventi di riqualificazione.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere