Chieti, si dimette il sindaco Di Primio

'Non c'è possibilità di trattare con il ricatto'

(ANSA) -CHIETI, 17 GIU - Il sindaco di Chieti Umberto Di Primio ha presentato le dimissioni al termine di una conferenza stampa tenuta subito dopo la seduta di Consiglio comunale durante la quale, assenti i cinque consiglieri di Forza Italia e uno dei tre dell'Udc, lo stesso Di Primio ha ritirato dall'ordine del giorno del Consiglio la delibera sul bilancio di previsione.
    "Non c'è possibilità di trattare con il ricatto - ha detto riferendosi ai consiglieri - poiché loro sono manovrati da qualcuno che dietro dice di comandarli, tant'è che oggi giustamente non sono venuti in Consiglio, e io non sono uno che si fa certo comandare. Ho deciso che non ci sono più le condizioni per andare avanti e ho rassegnato le dimissioni. Il centrodestra perde la grande occasione di fare pulizia al proprio interno togliendo logiche che non possono appartenere a persone serie. Io credo di aver fatto tutto ciò che potevo, di aver dato a questa città tempo, amore, passione, credo di aver dato anche progetti finanziati e non chiacchiere, come fa qualcuno".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere