Olisistem: Lolli, maestranze restino qui

'Serve clausola sociale, trasferimento duro colpo per L'Aquila'

(ANSA) - L'AQUILA, 17 GEN - "L'allarme lanciato delle rappresentanze sindacali di Olisistem Start (ex Ecare) è serio e grave": lo dice il presidente vicario della Regione Abruzzo Giovanni Lolli. "La situazione occupazionale del territorio aquilano, in particolare dopo il sisma, resta difficile e gli occupati del call center hanno rappresentato la risposta quantitativamente più importante al problema occupazionale". Il nodo centrale è l'applicazione della cosiddetta clausola sociale, il sistema inserito nel bando di vendita che richiede alla società che subentra l'assorbimento della mano d'opera della società uscente e il mantenimento in loco della sede di lavoro. Nel bando è invece previsto che i dipendenti siano assunti nel sito di Roma. "Perdere l'applicazione della clausola sociale a seguito del bando Acea, in caso fosse applicata con uno spostamento di tutti i lavoratori nella sede romana - aggiunge Lolli - sarebbe un colpo molto duro al lavoro nella nostra città".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere