Scavi a S.Giustino, forse c'è mosaico

Scoperto nell'800 poi ricoperto, indagini con georadar

C'è attesa per il rinvenimento del mosaico romano - o preromano - che fu scoperto e poi ricoperto nell'800 dopo il suo rinvenimento. Ma bisognerà attendere il nuovo anno. Da venerdì mattina gli scavi si sono spostati dall'area antistante il Tribunale, alla porzione di piazza compresa tra le scale dell'ingresso principale della cattedrale di S.Giustino e le scale della cripta. In quest'area si presume si trovi il mosaico antico che venne alla luce durante i lavori di demolizione delle scalinate di accesso alla Chiesa di San Giustino nell'800.
    La certezza matematica che ci sia il mosaico in quell'area non c'è, ma le probabilità sono elevate da quando i risultati delle indagini condotte con il georadar, preliminarmente ai lavori di riqualificazione, hanno evidenziato la presenza di un manufatto che potrebbe essere compatibile con le dimensioni del mosaico.
    In direzione centro piazza il georadar ha consentito di riscontrare una variazione nella risposta elettromagnetica del sottosuolo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere