Regione: Forza Italia, quattro anni persi per l'Abruzzo (2)

(ANSA) - PESCARA, 9 AGO - Per Lorenzo Sospiri: "Abbiamo condensato oltre quattro anni di battaglie politiche in questo promemoria che consegniamo alla stampa, in cinquanta mesi pessimi per l'Abruzzo e che speriamo oggi finalmente si sia concluso con le dimissioni del presidente della Regione. È ora a questo punto di dare all'Abruzzo un governo serio e che non punta alla visibilità del suo presidente ma ai bisogni degli abruzzesi. Voglio ringraziare Gasparri, che da presidente della Commissione parlamentare del Senato per le Immunità e le Incompatibilità dal 19 luglio, quando si è insediata, ad oggi, ha risolto un problema di legalità e di illegittimità. Resta però il rammarico per una Regione rimasta bloccata dal 4 marzo ad oggi, e che lo sia ancora per il tempo minore possibile, sperando che i novanta giorni che ci separano dalle elezioni, si accorcino il più possibile, per non,rischiare un anno di blocco complessivo".
    Gli esponenti di Forza Italia hanno poi illustrato leggi, proposte di legge, modifiche e modifiche andate in porto grazie al lavoro del centrodestra. Fra i più significativi ci sono: la legge regionale sulla morosità incolpevole, norme per il sostegno alle piccole imprese operanti nei territori colpiti dal sisma, la disposizione per la riattivazione dell'Unità Operativa di Pronto Soccorso H24 dell'ospedale di Popoli (Pescara), l'approvazione della Legge Regionale 46-2017 per i contributi regionali per l'installazione di sistemi di video sorveglianza nelle Rsa, Rsd e asili nido, la nuova Legge sulle case Ater, disposizioni urgenti per ulteriore impiego del personale delle forze armate in attività di controllo della frontiera marittima con la regione Puglia.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere