Centro Antiviolenza Cna L'Aquila,da denuncia a reinserimento

Seguirà vittime soprusi anche in percorso imprenditoriale

(ANSA) - L'AQUILA, 12 GIU - Attivo da domani, a L'Aquila, il Centro di ascolto "Valore donna" della Cna, contro la violenza fisica e psicologica, il mobbing sul lavoro e le pressioni in famiglia. Lo sportello è attivo ogni mercoledì dalle 13,30 alle 15,30, nella sede della Cna, in via Pescara.
    "Per la prima volta in Abruzzo - ha spiegato il direttore di Cna del capoluogo regionale, Agostino Del Re - un'associazione di categoria mette a disposizione un servizio di consulenza legale e psicologica, rivolto non solo alle donne, ma a tutte le vittime di soprusi. La novità più rilevante è che la Cna accompagnerà le donne vittime di soprusi in un percorso imprenditoriale, attraverso l'avvio di nuove attività, che consenta la conquista di un'autonomia economica, in quanto la sudditanza economica è troppo spesso causa di dipendenza psicologica, in famiglia come in ambiente lavorativo". Il centro, come spiegato in un incontro con i giornalisti, supporterà le vittime di violenza fisica e psicologica in un percorso riabilitativo, dalla fase denuncia al reinserimento nel mondo del lavoro. Con Del Re, in conferenza stampa, erano presenti due consulenti: l'avvocato e psicologa, Alessandra Lopardi, e la psicoterapeuta, Enrica Strippoli. "Il Centro di ascolto sulla violenza", ha concluso Del Re, "nasce dall'evento Valore donna e dalla constatazione di quanto sia elevato e dilagante il fenomeno della violenza di generale, non solo fisica ma psicologica e come siano aumentati, in maniera esponenziale, i casi di mobbing". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere