Rapina in banca,arrestati padre e figlia

Operazione dei Cc per colpo a Bcc Elice del 31 agosto scorso

(ANSA) - PESCARA, 28 DIC - Padre e figlia, rapinatori di banca arrestati dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Pescara. I due, Antonio Tombion, 53enne, panettiere di Città Sant'Angelo (Pescara) e la figlia Roberta Tombion, (32) di Cappelle sul Tavo (Pescara), devono rispondere di rapina aggravata in concorso ai danni della Bcc di Castiglione Messer Raimondo agenzia di Elice (Pescara), commessa lo scorso 31 agosto. Dalle indagini condotte dal Nucleo Investigativo è emerso che Antonio Tombion ha ideato ed eseguito la rapina, mentre la figlia Roberta ha assunto il ruolo di complice. I carabinieri hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare detentiva emessa dal Gip del Tribunale di Pescara Elio Bongrazio. Dall'esame delle immagini del sistema di video sorveglianza comunale si è potuto osservare che l'auto usata era transitata prima e dopo la rapina nelle immediate vicinanze dell'Istituto di credito. L'uomo è stato trasferito al San Donato, mentre la figlia è stata posta ai domiciliari.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere