Mercato etnico, caos in aula

Numero legale manca 2 volte.Sindaco Pescara,mio impegno prosegue

(ANSA) - PESCARA, 5 DIC - Caos in Consiglio comunale a Pescara sulla realizzazione di un'area da destinare al mercato etnico: due volte è caduto il numero legale della maggioranza nell'aula chiamata a discutere migliaia di emendamenti al progetto.
    Sinistra Italiana, definendo 'gravissimo' quanto accaduto, minaccia di lasciare la maggioranza; il sindaco Marco Alessandrini parla di un "problema carico di significato ideologico" e dice: "il mio impegno prosegue". "Il prossimo consiglio su mercatino etnico e integrazione - dicono i consiglieri Daniela Santroni e Ivano Martelli (Sinistra Italiana) - non sarà convocato prima di lunedì". Hanno quindi chiesto una convocazione urgente, per oggi pomeriggio, degli organismi dirigenti del partito "per valutare la nostra permanenza nella maggioranza di governo della città". "Il mio impegno prosegue - dice il sindaco - L'esigenza è favorire l'integrazione nel rispetto delle regole. Il bando che si deve fare è aperto a tutti: dire che è solo per un nuovo mercato dei senegalesi è una sciocchezza".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere