A Pescara nuove cure per tumori sangue

Diagnostica avanzata al Centro Diagnosi e Terapia dei Linfomi

(ANSA) - PESCARA, 31 OTT - In Abruzzo si aprono nuove prospettive di cura per i pazienti con leucemia linfatica cronica, il tumore del sangue più frequente, e il Centro Diagnosi e Terapia dei Linfomi di Pescara si conferma in prima linea nel fronteggiare la sfida dei tumori del sangue che, con leucemie e linfomi, sono in ascesa vertiginosa nella terza età. "L'Ematologia di Pescara dispone di ematologi specializzati nella diagnosi e nelle terapie avanzate delle malattie del sangue e della leucemia linfatica cronica, per cui è centro di riferimento regionale, e ogni anno curiamo oltre 400 pazienti - dichiara il responsabile del Centro, il dottor Francesco Angrilli - Il Centro è collegato, attraverso la rete del Gruppo Abruzzese Linfomi (Gal), con i principali ospedali della regione con l'obiettivo di garantire ai pazienti i migliori percorsi diagnostico-terapeutici insieme alle terapie più innovative.
    Oggi disponiamo di un nuovo farmaco 'intelligente' per la cura della leucemia, il venetoclax, recentemente approvato dall'Aifa".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere