Meno morti in mare in prima parte estate

La Direzione Marittima al lavoro sempre di più su prevenzione

(ANSA) - PESCARA, 10 AGO - Meno morti per annegamenti o malori in mare e in spiaggia, rispetto all'estate dello scorso anno: lo evidenziano i dati della Direzione Marittima d'Abruzzo, Molise e Isole Tremiti almeno per quanto riguarda il tratto di competenza che va da Martinsicuro (Teramo) a Termoli (Campobasso) e Isole Tremiti (Foggia). Dal 1 giugno 2017 al 7 agosto le persone decedute sono state 7 contro le 34 dello scorso anni (16 per annegamento e 18 per altre cause). Il dato odierno è però parziale considerato che solo ora si sta entrando nel periodo di maggior affollamento delle spiagge e che il periodo estivo si concluderà a metà settembre. Delle morti di questa stagione, due sono avvenute a Montesilvano (Pescara), una a Pescara, due a Giulianova (Teramo), una a Roseto degli Abruzzi (Teramo), una a Vasto (Chieti). Sempre nello stesso periodo sono stati 10 i bagnanti tratti in salvo e 54 i diportisti soccorsi e recuperati.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA