Calcio: daspo a 5 ultras Teramo

Dopo fatti con Lumezzane scorso maggio

(ANSA) - TERAMO, 9 AGO - Otto anni senza stadio per tre ultrà del Teramo, cinque anni per altri due. E' il pesante conto dei Daspo, i divieti di avvicinamento agli impianti sportivi, emessi dal questore di Teramo nei confronti di sei tifosi biancorossi che lo scorso 28 maggio, al termine della partita dei playout Teramo-Lumezzane, che sancì la salvezza del Teramo in Lega Pro, si erano resi responsabili di gravi atti di violenza nei confronti degli stewards a presidio delle uscite della curva.
    I 6 ultrà (di età compresa tra i 47 e i 22 anni) sono stati puniti dal questore con un provvedimento pesante. Per i tre che dovranno rinunciare alle partite per 8 anni, il provvedimento è stato più grave perchè erano già stati raggiunti, in precedenza, da un Daspo. Il sesto dei tifosi puniti dovrà stare lontano dagli impianti sportivi per tre anni: soltanto lui, a differenza degli altri cinque, non dovrà presentarsi presso l'ufficio di polizia in occasione degli incontri ufficiali del Teramo calcio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere