Pigotte ai neonati, Avezzano solidale

Progetto di Comune e Unicef, per ogni nascita un kit salvavita

(ANSA) - AVEZZANO (L'AQUILA), 19 APR - Un progetto per sostenere i bambini in difficoltà nelle zone più povere del mondo: si chiama "Per ogni bambino nato un bambino adottato" e nasce dalla collaborazione tra Comune di Avezzano e Unicef. L'obiettivo è anche donare un sorriso alle famiglie dei nuovi nati nel reparto di Ginecologia e Ostetricia dell'ospedale SS. Filippo e Nicola, diretto da Giuseppe Ruggeri, regalando Pigotte, le bambole di pezza dell'Unicef, realizzate a mano da nonni e bambini. "Ogni bambola donata diventa un simpatico benvenuto a un nuovo cittadino - spiega il sindaco Giovanni Di Pangrazio che ha consegnato le Pigotte alle mamme insieme alle delegate Unicef per Avezzano Katia Cherubini e Franca Mari - e permetterà di crescere un bambino in un'altra parte del mondo, grazie alla somministrazione di un kit salvavita con vaccini, vitamina A, sali per la reidratazione, antibiotici, un kit ostetrico per un parto sicuro e una zanzariera antimalaria".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Impresa funebre De Florentiis

Emidio De Florentiis: «Ogni lutto causa dolore, ma i funerali non sono tutti uguali»

In un settore delicato come quello funebre, la professionalità e la sensibilità fanno la differenza: qualità irrinunciabili per la storica impresa Emidio e Alfredo De Florentiis di Pescara


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere