La civiltà contadina narrata dai Talami

Dopo sfilata premiati gli artisti che hanno 'firmato' i carri

(ANSA) - ORSOGNA (CHIETI), 18 APR - Il rito propiziatorio per il raccolto, la devozione popolare, il teatro sotto forma di dramma liturgico, l'arte orafa, il cibo tradizionale, l'omaggio agli animali che aiutano nei campi: i Talami di Orsogna rappresentano in Abruzzo la civiltà contadina nel suo complesso. I sette quadri biblici interpretati da attori immobili dinanzi a fondali affrescati su carri che attraversano il paese nel tradizionale appuntamento del martedì dopo Pasqua, sono stati realizzati quest'anno dall'Associazione culturale Talami Orsogna, dagli alunni della secondaria di I grado e da artisti selezionati con concorso internazionale: Tosca Iocco, Francesco Costanzo, Giuseppe Zaccaretti, Concetta Daidone, Antea Iocco, premiati al termine della sfilata dal sindaco Fabrizio Montepara. Premiate anche le associazioni di orsognesi negli Stati Uniti che, con alcune imprese, hanno sostenuto economicamente i singoli carri allegorici. Le scene dei Talami hanno avuto come filo conduttore il significato del cibo nella Bibbia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere