Morto l'ex governatore Rocco Salini

Fu anche sottosegretario alla Sanità dal 2001 al 2005

(ANSA) - PESCARA, 3 DIC - È morto nella notte, dopo anni di malattia, Rocco Salini. Aveva 85 anni. È stato presidente della Regione Abruzzo dal 1990 al 1992, quando la Giunta regionale fu arrestata in blocco per l'uso scorretto di fondi europei, e sottosegretario alla Sanità dal 2001 al 2005 con il Governo Berlusconi. Salini lascia la moglie Bruna e i figli Vincenzo e Luisa. La famiglia ha scelto esequie strettamente private e dispensa dalle visite.
   Originario di Castilenti (Teramo), Salini era malato da tempo ed è morto nella clinica di Chieti in cui era ricoverato da circa un mese. Era un medico ed un politico e la sua attività iniziò nella Democrazia Cristiana. Oltre al ruolo di presidente della Regione Abruzzo, dal 1990 al 1992, fu senatore dal 2001 al 2006, prima di Forza Italia e poi del Gruppo misto, e sottosegretario alla Sanità per poco più di un mese, con il secondo Governo Berlusconi (2001-2005). Nel corso della sua attività in Senato, tra l'altro, fu membro della commissione permanente Igiene e sanità, della commissione speciale in materia di infanzia e minori e della commissione d'inchiesta sul Servizio sanitario nazionale e fu anche presidente della commissione d'inchiesta sull'uranio impoverito. In Abruzzo fu anche assessore alla Sanità con il Governo guidato da Giovanni Pace. A Castilenti e in tutta la Valle del Fino lo ricordano per il forte impulso, anche economico, che diede al territorio. I funerali verranno celebrati domani in forma strettamente privata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere