No pedaggio su asse Pe-Ch e Teramo-Mare

Consiglieri regionali citano progetto consegnato a ministero

(ANSA) - PESCARA, 24 MAR - I consiglieri regionali di centrodestra Mauro Febbo, Lorenzo Sospiri e Paolo Gatti (Fi) e Giorgio D'Ignazio (Ncd) nel prossimo Consiglio utile presenteranno una mozione per dire no alla possibilità di pedaggio su due strade a scorrimento veloce, asse attrezzato Chieti-Pescara e Teramo-Mare. Gli esponenti della minoranza in Consiglio hanno visionato documenti relativi a "Interventi di adeguamento delle autostrade A24 e A25 e dei raccordi V07 Pescara Centro e V08 Teramo-Mare", "in questo momento - dicono - consegnate al ministero delle Infrastrutture per autorizzazioni da parte di Strada dei Parchi". "Nelle carte che la società ha mandato al ministero - ha detto Sospiri in conferenza stampa - per farsi autorizzare ai lavori di adeguamento e messa a norma, ne propone l'acquisizione, facendo la manutenzione al posto dell'Anas e pretende che venga pagato un pedaggio. Noi pretendiamo che la Regione dica no perché asse attrezzato e Teramo-Mare non sono raccordi autostradali, ma strade di viabilità extraurbana".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere