Occupa casa: famiglie rom, vogliamo Salvini il guerrafondaio

In attesa segretario Lega Nord, nervosismo davanti a stabile

(ANSA) - AVEZZANO (L'AQUILA), 23 MAR - Leggera tensione davanti allo stabile della casa sgomberata questa mattina ad Avezzano: a riscaldare gli animi sono le famiglie rom a cui appartiene la ventiquattrenne sgomberata oggi e che, in attesa del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, sventolano una bandiera tricolore e alla vista dei cronisti lanciano grida come "Vogliamo Salvini, il guerrafondaio naziskin, fatelo venire".
    Discreta ma decisa la presenza delle forze dell'ordine, le quali hanno stabilito che l'incontro tra Salvini e i militanti del suo partito, al momento una trentina, non si terrà sotto lo stabile ma in una via parallela. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere