Laboratorio di ricerca per gestire crisi

L'abruzzese Santarelli partecipa a percorso su scienza applicata

(ANSA) - PESCARA, 19 MAR - Dimostrare che la scienza applicata fa parte della vita di ogni giorno e risolvere, attraverso discipline in apparenza difficili, i problemi della quotidianità. Nasce con queste finalità a Camerino (Macerata) un laboratorio di ricerca che ambisce a divenire punto di riferimento internazionale per le tre macroaree di riferimento: reti attuali e energie del futuro, studio scientifico del calcio e, soprattutto, infrastrutture critiche e gestione delle crisi. Il nuovo percorso che ha portato alla nascita del laboratorio di ricerca è stato promosso da R&S on Network - Holding Company London, con il direttore abruzzese Marco Santarelli, e Renato De Leone dell'Università di Camerino-Scuola di scienza e tecnologia. Proprio a Camerino si è svolto un convegno dedicato allo studio scientifico del calcio in cui il campo di gioco è paragonato alla rete di Internet. Il laboratorio porta avanti progetti con diversi ministeri finalizzati ad affrontare la gestione delle crisi - dai blackout ai terremoti al terrorismo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere