Ultimo trimestre 2015, -17 mila occupati

Abruzzo fanalino di coda, aumento disoccupati di duemila unità

(ANSA) - PESCARA, 16 MAR - In Abruzzo nel 2015 gli occupati si sono attestati ad un valore medio di 479 mila unità, tremila in più rispetto al 2014, anche se nell'ultimo trimestre si è registrata una flessione di 17 mila unità rispetto allo stesso periodo nel 2014: in valore percentuale il decremento è stato del 3,3% in controtendenza con il dato nazionale che ha segnato un incremento dello 0,8%. Il dato abruzzese è stato il peggiore tra le regioni italiane. A darne notizia è il ricercatore Aldo Ronci in base a dati Istat. Per quanto riguarda i disoccupati, nell'ultimo trimestre 2015 si è registrato un incremento di 2 mila: anche in questo caso l'incremento del 2,7% è in controtendenza con il dato nazionale (-10,7%) e posiziona l'Abruzzo al penultimo posto della graduatoria nazionale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere