Rapine anziani,cinque arresti a Lanciano

Poche decine di euro il bottino. Responsabili tutti giovani

(ANSA) - LANCIANO (CHIETI), 14 MAR - Rapine, scippi, furti e ricettazione di carta di credito, reati commessi a Lanciano, a gennaio e febbraio scorsi: il gip Massimo Canosa ha emesso cinque ordinanze cautelari per differenti episodi.
    Per due rapine e furti in casa, quando vennero picchiati tre pensionati, sono finiti in carcere quattro persone di Lanciano: tre giovani di 27 e 28 anni ed un uomo di 39. Nelle due rapine i malviventi rimediarono solo 50 euro e un giaccone. Per un caso di scippo è invece finito agli arresti un 26enne di Ripa Teatina, in provincia di Chieti. L'anziana vittima rimase ferita a terra dopo che il giovane le ebbe strappato la borsa contenente 50 euro e un telefonino. Le differenti indagini sono state coordinate dal procuratore Francesco Menditto e dal sostituto Rosaria Vecchi. A identificare gli arrestati sono stati i carabinieri di Lanciano, diretti dal capitano Massimo Capobianco. L'inchiesta prosegue per identificare anche i responsabili di altri gravi episodi di rapina e scippi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere