Gli aquilani, Bertolaso non ti vergogni?

Comitati e associazioni su 'danni, speculazioni e ingiustizie'

(ANSA) - L'AQUILA, 22 FEB - Mancano poco più di 40 giorni al settimo anniversario del terremoto che devastò L'Aquila e alcuni comitati e associazioni locali scrivono una lettera aperta ai romani per raccontare "tutti i danni, le speculazioni e le ingiustizie che ha causato Guido Bertolaso sul territorio".
    "Bertolaso, ma non ti vergogni neanche un po'?", scrivono Comitato 3e32/Casematte, Appello per L'Aquila, Link studenti Indipendenti, Unione degli Studenti e Legambiente in merito alla candidatura a sindaco della capitale.
    Nella missiva si parla per capitoli di "menzogne, repressione, speculazione e ipocrisia". Si cita l'organizzazione all'Aquila, il 30 marzo 2009, della Commissione Grandi Rischi per "effetto della quale molte persone sono rimaste serene nelle proprie case la notte del sisma", poi "la grottesca idea del G8" e "la favola 'dalle tende alle case'". "Fin da subito dopo il terremoto Bertolaso, commissario per l'emergenza, ha utilizzato i suoi poteri per ostacolare partecipazione e autorganizzazione della popolazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere