Riapre piscina, disabili restano fuori

Madre giovane in carrozzina'manca sollevatore, applichino legge'

(ANSA) - PESCARA, 31 GEN - Riapre oggi dopo nove mesi la piscina comunale di Torre de' Passeri (Pescara), ma i genitori di alcuni giovani disabili lamentano l'impossibilità, per i loro figli, di accedere alla struttura. "All'open day della piscina, non potranno partecipare mio figlio, 19enne con difficoltà motorie, e altri tre giovani in carrozzina". La signora Raffaella con il marito Danilo chiede di rimuovere le barriere architettoniche e dotare la struttura di un sollevatore meccanico. "L'accesso alla struttura è già garantito, grazie ai lavori per rimuovere le barriere architettoniche fatti nel 2008 - spiega il sindaco, Piero Di Giulio - Manca solo il sollevatore, che da quanto mi dicono i miei tecnici non è obbligatorio, in quanto la piscina non è riabilitativa. Sono comunque sensibile al problema e ci stiamo interessando, anche se i costi per installare un sollevatore si aggirano intorno ai 13mila euro".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere