Anno giudiziario: L'Aquila; meno pendenze penali e civili

(ANSA) - L'AQUILA, 30 GEN - Diminuzione delle pendenze nella giustizia civile e in quella penale in un "quadro complessivo confortante", con una "positiva tendenza all'ammodernamento dell'amministrazione", una "maggiore organizzazione ed efficienza" e un controllo di legalità "adeguatamente assicurato, in un contesto di autorganizzazione degli uffici reso necessario dalle gravi carenze di organico". Questa la fotografia della giustizia abruzzese nel 2015 fatta dal presidente della Corte d'Appello dell'Aquila, Stefano Schirò, nella relazione pronunciata nell'aula magna "Villani" del ricostruito palazzo di Giustizia del capoluogo.
    Nel settore penale le pendenze sono passate da 5.700 a 4.386 (-23%) mentre in quello civile c'è una diminuzione del 3% in Corte d'Appello (8.229 contro 8.464), del 6% nei Tribunali (44.955 contro 47.779) e del 17% negli uffici del Giudice di Pace (8.929 contro 10.786). Minori pendenze anche in materia di lavoro: -15% in Corte d'Appello e -11% nei Tribunali. Dati negativi, invece, per il Tribunale di Sorveglianza, con una pendenza superiore del 17% a quella dell'anno precedente.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere